Il verde migliora la vita

Giardini verticali, terrazze fiorite, balconi e anche interni. Una dimora green aiuta a rilassarsi. Viaggio tra le ultime tendenze che fanno più bella la casa.

Bastano quaranta secondi passati ad ammirare uno spazio verde per incrementare la produttività lavorativa e allo stesso tempo migliorare la propria qualità della vita. Follia? Assolutamente no, secondo uno studio australiano condotto dal Journal of Environmental Psychology che stabilisce come il verde abbia sul nostro cervello un effetto corroborante e rilassante allo stesso tempo. Per battere la stanchezza, quindi, può bastare un giardino o un terrazzo ben curato. Una casa green, verde ed elegante, è un must per la bella stagione. E non ci sono scuse: anche chi vive in appartamento può fare un ottimo lavoro, l’importante è partire da un progetto definito e non improvvisare, affidandosi a esperti del settore. Giardini verticali, verde in terrazza, sul balcone e anche in casa, come decoro in bagno o in soggiorno. Ogni occasione è buona per migliorare la qualità della vita. Improvvisarsi giardinieri, però, non paga. E non è facile districarsi tra le mille tendenze che ogni anno lanciano nuovi stimoli per abbellire l’esterno delle casa. Sit Home ha fatto un viaggio tra le novità della primavera/estate e ha preparato una piccola guida per dare a ognuno la possibilità di scegliere il suo stile.

LEGNO NERO PER LE RECINZIONI E PER L’ORTO

La prima cosa da fare è misurare bene lo spazio a disposizione, la luce e la vicinanza con altre proprietà. Se il territorio è ampio e c’è bisogno di marcare i confini con recinzioni, l’ultima tendenza è quella del legno rigorosamente dipinto di nero perché non si sporca e crea una cornice elegante, quasi un sipario in giardino. Il legno nero è ormai un must anche per le recinzioni di piccoli orti rialzati che possono trovare spazio nella zona più temperata del giardino e anche su terrazze. Ed è un’alternativa alla pietra nella definizione di aiuole.

IL VASO GIUSTO PER OGNI PIANTA

Una regola che vale sempre è che per ogni pianta è necessario avere il vaso giusto. Nessun glicine, per esempio, può sopravvivere in un piccolo spazio. E in media un diametro di 70 centimetri è l’ideale per un vaso. Nella scelta della migliore casa per le piante è meglio preferire le fioriere, che conferiscono un tono chic all’ambiente. E per non avere spiacevoli sorprese, meglio prevedere un impianto di irrigazione per evitare dimenticanze o allagamenti improvvisi. In caso di piccoli spazi, invece, può bastare un unico elemento importante che garantisca un bel fogliame in primavera, con fioritura ornamentale e che viri verso il rosso in autunno.

PIANTE COMMESTIBILI COME DECORO

Nella scelta delle piante da mettere in giardino o in terrazza il consiglio degli esperti è sempre di usare arbusti perenni in modo da godere del verde anche in inverno e di affidarsi alle cesoie esperte di un giardiniere specializzato per la potatura. Tra le tendenze di quest’anno c’è la coltivazione di piccoli germogli commestibili che possono essere utilizzati in cucina e sono scenografici su balconi e terrazze. In questo caso, l’accortezza è scegliere lo spazio dove vengono posizionati: evitate spazi umidi.

IL GIARDINO VERTICALE IN TERRAZZA

Se lo spazio a disposizione è un terrazzo o un balcone, si possono sfruttare le pareti con rampicanti a cornice di una portafinestra, sempreverdi o caducifoglie, magari con bacche ornamentali. La scelta è vasta ed è possibile indirizzare le piante grazie a fischer a muro e cavi leggeri di acciaio o treillages di tutti i tipi: da quelli di ferro dai disegni classici a quelli più attuali in legno. In questo modo si possono disegnare percorsi e dare la forma desiderata al proprio esterno.

IL VERDE ENTRA IN CASA: LE PARETI GIARDINO

Già da qualche tempo il design tende a portare all’interno elementi da esterno: pietre, arredi da terrazzo e da giardino, fontane, statue, alberelli. Senza dubbio le pareti giardino sono una delle tendenze di quest’anno. Sono realizzate con muschio naturale che vive negli ambienti interni grazie all’umidità dell’aria. In questo modo è possibile decorare pareti, ma anche complementi d’arredo con creatività e originalità. In alternativa si possono usare dei licheni che si adattano alle superfici, e a seconda delle loro fasi vitali, presentano vari colori. Soggiorno, camera da letto e bagno sono gli ambienti preferiti per il verde in casa che non necessita di alcuna manutenzione.

Facebook Comments