Come arredare casa: il segreto
per un’appartamento perfetto

Arredare casa, che fatica! Se siete in procinto di scegliere mobili e rivestimenti d’interni ma non avete le idee chiare, eccovi alcune regole base e piccoli accorgimenti che vi aiuteranno a progettare l’ambiente abitativo con gusto e personalità. Perché, si sa, la casa è il primo luogo a rappresentarci, per questo va costruito con cura e attenzione. L’importante è non lasciare nulla al caso e tenere a mente tre elementi da valorizzare: luce, colori e stile.

Ogni appartamento, infatti, si caratterizza per un’esposizione esterna più o meno vantaggiosa. Se non avete ancora acquistato la vostra casa dei sogni, quindi, sarà bene fare attenzione a questo dettaglio, mettendo in cima alla lista gli appartamenti con un’esposizione luce su più lati. Un appartamento ben illuminato, oltre ad essere piacevolmente vivibile, consente anche maggiore libertà della disposizione dei mobili. In caso contrario, infatti, urge scegliere soluzioni che aumentino la luminosità delle stanze ovviando, ad esempio, con la scelta di tinte chiare per le pareti. I colori, fondamentali per determinare il carattere di un appartamento, sono anche distintivi di uno stile d’arredamento. In genere, le tonalità fredde sono più indicate per una casa moderna, quelle calde, invece, si abbinano bene ad un ambiente classico. Ma non è detto che fondere le due correnti di pensiero non possa dare dei risultati originali. Quindi, se volete che la vostra casa abbia personalità: osate (ma senza esagerare). Il consiglio è non accostare colori artificiali a colori naturali cercando sempre l’equilibrio tra forme e tonalità, sia che si tratti dei dettagli alle pareti che dei mobili con cui riempirete i vostri spazi.

Se pensiamo alle diverse stanze della casa, invece, dobbiamo ricordare che ognuna di essa si distingue per una funzionalità e in base a questa deve essere arredata. Immaginiamo, quindi, un ingresso funzionale con pochi elementi ma quelli giusti: appendiabiti, svuotatasche e l’immancabile specchio per darsi l’ultima occhiata prima di uscire. Il re del salotto, invece, dovrà assolutamente essere il divano. Proporzionato alle dimensioni della stanza, distintivo della zona relax e quindi comodo. Passando alla cucina, invece, immaginiamo uno spazio tanto accogliente quanto funzionale. A prescindere dalle misure della stanza, sarà la disposizione dei mobili a stabilire l’importanza dello spazio, da sempre il più vissuto di ogni abitazione. Fondamentale un buon piano di lavoro per la preparazione dei piatti e un angolo con tavolo e sedie. In ultimo, la camera da letto. E’ fondamentale che letto e armadio siano ampi e, dove gli spazi non lo consentono, ovviare con soluzioni salvaspazio come strutture a cassettoni e contenitori a scomparsa.

Se queste piccole regole possono aiutarvi ad arredare casa, è vero anche che a renderla davvero unica saranno gli elementi con cui la riempirete. Quelli che parleranno di voi. Che sia una villa o un monolocale, un loft o un classico appartamento di città, la casa perfetta sarà quella in grado di rappresentarvi, rispondendo sempre alle vostre esigenze di comfort e gusto.

Per una consulenza professionale e un preventivo su misura, rivolgiti a SIT Design!

Facebook Comments

Home Magazine giugno:
design, imprenditorialità femminile, eventi e architettura green

“Secondo il Best Countries Ranking della società U.S. News & World Report, la Svizzera è la migliore nazione dove abitare nel 2017, seguita da Canada e Inghilterra”.

Si apre così l’edizione Giugno-Settembre della rivista Home Magazine curata da Sit Immobiliare. Nell’editoriale di Sabina Gatto, infatti, vengono riportati i dati di un sondaggio condotto su ben 80 paesi analizzati per qualità della vita, stabilità economica e sicurezza. Acquistare un immobile in Svizzera, oggi, è senza dubbio un ottimo investimento. Da questo punto di vista, il Gruppo SIT, con oltre dieci anni di esperienza nel territorio ticinese, si distingue come leader per supporto e consulenza immobiliari a quanti sono alla ricerca di un appartamento nella svizzera italiana.

Insieme ai dettagli sugli immobili di particolare rilievo per eleganza, design e valore strutturale proposti da SIT, in questa edizione Home Magazine ha raccontato la nascita di Planet Wellness a Lugano. Un villaggio del benessere dall’anima green, fiore all’occhiello dell’architettura svizzera nella ristrutturazione urbana per innovazione ed efficienza energetica. Di particolare interesse anche l’intervista a Massimo Moroni, Direttore Generale di SIT Design che ha analizzato nel dettaglio il tema della ristrutturazione passando dalla manutenzione ordinaria alla scelta strategica di effettuare interventi mirati, portando a modello l’innovativo approccio di SIT Design.

Un approfondimento, poi, è stato dedicato alla venticinquesima edizione del Longines CSI Ascona, atteso concorso ippico da 5 stelle. Evento unico nel suo genere, svoltosi dal 20 al 23 luglio all’ex aerodromo di Ascona.

Non solo territorio, sport ed eventi. Ma anche iniziative rosa, come la creazione del Real Estate Women, nuovo polo di incontro tutto al femminile. “Un’associazione di donne per le donne – e mamme – che si trovano divise tra gli impegni professionali e quelli domestici” composto da professioniste del mercato immobiliare. A chiudere la rosa dei contenuti, infine, un focus sul servizio offerto dalla piattaforma UBS Atrium che presenta un nuovo concetto di finanziamento ipotecario per cui i proprietari di immobili a reddito che desiderano un finanziamento possono essere da subito connessi con investitori istituzionali.

Le nostre notizie su architettura, design e innovazione con un occhio sempre attento al territorio e la consueta vetrina annunci per supportarvi nella scelta del vostro prossimo investimento!

 

Facebook Comments

Longines CSI Ascona,
concorso ippico da 5 stelle

Venticinque anni al galoppo. E col botto: per i suoi cinque lustri di vita, il concorso ippico di Ascona ha voluto regalarsi e regalare alla platea un appuntamento senza precedenti.

Il nome del resto dice già tutto: Longines CSI5 Ascona. Cinque stelle sinonimo di concorso di qualità, l’unico concorso di questa levatura in Ticino e uno dei pochi in Svizzera, al pari di quelli di Basilea, Ginevra e Zurigo. In gara ci saranno cavalieri di prima fascia provenienti da tutto il mondo, che daranno lustro alla quattro giorni di salti, in agenda dal 20 al 23 luglio all’ex aerodromo di Ascona. La location è sempre la medesima degli ultimi anni, ma rispetto al passato a cambiare è il tenore della competizione che, in due anni, ha letteralmente fatto il grande salto. Perché dal “semplice” CSI che veniva proposto fino al 2015 – comunque pur sempre assai rinomato e reputato sul circuito internazionale – si è dunque approdati addirittura nel firmamento dei penta stellati, passando dal rodaggio del 4 stelle che aveva caratterizzato la scorsa edizione. Una crescita peraltro già annunciata, che diventerà dunque effettiva da giovedì 20 luglio. Si comincerà con un programma “soft”, per proseguire in un crescendo di emozioni che toccheranno l’apice nel pomeriggio di domenica, quando sul terreno di gara scenderanno in competizione diversi dei migliori cavalieri al mondo per contendersi il successo nel prestigioso Gran Prix e succedere nell’albo d’oro alla belga Gudrun Patteet, che in sella a Sea Coast Atlantic aveva sbaragliato la concorrenza l’anno scorso.

Mai come quest’anno dunque ad Ascona si respirerà aria di grande ippica. Il tutto però mantenendo quel carattere popolare che contraddistingue l’appuntamento fin dai suoi albori. Perché per quattro giorni il contatto diretto tra cavalieri – e che cavalieri! – e spettatori sarà praticamente diretto. Niente barriere, niente ostacoli. Proprio per favorire questi contatti, come buona tradizione, gli organizzatori hanno dedicato particolare attenzione all’allestimento del villaggio del CSI, che si presenta ancora più ricco di proposte: il salotto ideale per trascorrere qualche momento in relax tra una gara e l’altra (che complessivamente, sull’arco della quattro giorni saranno poco meno di venti). Scorrendo l’albo d’oro della manifestazione balzano subito all’occhio alcune curiosità. Come quella leggera supremazia femminile che si è registrata nelle ultime edizioni: la scorsa l’intero podio era stato appannaggio di donne (con la friborghese Christine Liebherr buona terza); solo quinto il primo cavaliere (l’italiano Alberto Zorzi). L’ultimo successo coniugato al maschile per quel che concerne il Gran Premio finale del CSI Ascona è stato il giapponese Taizo Sugitani, che aveva piazzato il colpaccio nel 2014. Ma quella era, appunto, un’altra epoca: quest’anno si inaugura un nuovo capitolo, quello delle cinque stelle.

Per la gara di quest’anno Sit Design sarà presente come sponsor e metterà in palio per il concorso Gratta e Vinci la splendida lampada da tavolo Tetatet di Davide Groppi, un modello elegante e funzionale con base magnetica, portatile e ricaricabile.

Facebook Comments

Il verde migliora la vita

Giardini verticali, terrazze fiorite, balconi e anche interni. Una dimora green aiuta a rilassarsi. Viaggio tra le ultime tendenze che fanno più bella la casa.

Bastano quaranta secondi passati ad ammirare uno spazio verde per incrementare la produttività lavorativa e allo stesso tempo migliorare la propria qualità della vita. Follia? Assolutamente no, secondo uno studio australiano condotto dal Journal of Environmental Psychology che stabilisce come il verde abbia sul nostro cervello un effetto corroborante e rilassante allo stesso tempo. Per battere la stanchezza, quindi, può bastare un giardino o un terrazzo ben curato. Una casa green, verde ed elegante, è un must per la bella stagione. E non ci sono scuse: anche chi vive in appartamento può fare un ottimo lavoro, l’importante è partire da un progetto definito e non improvvisare, affidandosi a esperti del settore. Giardini verticali, verde in terrazza, sul balcone e anche in casa, come decoro in bagno o in soggiorno. Ogni occasione è buona per migliorare la qualità della vita. Improvvisarsi giardinieri, però, non paga. E non è facile districarsi tra le mille tendenze che ogni anno lanciano nuovi stimoli per abbellire l’esterno delle casa. Sit Home ha fatto un viaggio tra le novità della primavera/estate e ha preparato una piccola guida per dare a ognuno la possibilità di scegliere il suo stile.

LEGNO NERO PER LE RECINZIONI E PER L’ORTO

La prima cosa da fare è misurare bene lo spazio a disposizione, la luce e la vicinanza con altre proprietà. Se il territorio è ampio e c’è bisogno di marcare i confini con recinzioni, l’ultima tendenza è quella del legno rigorosamente dipinto di nero perché non si sporca e crea una cornice elegante, quasi un sipario in giardino. Il legno nero è ormai un must anche per le recinzioni di piccoli orti rialzati che possono trovare spazio nella zona più temperata del giardino e anche su terrazze. Ed è un’alternativa alla pietra nella definizione di aiuole.

IL VASO GIUSTO PER OGNI PIANTA

Una regola che vale sempre è che per ogni pianta è necessario avere il vaso giusto. Nessun glicine, per esempio, può sopravvivere in un piccolo spazio. E in media un diametro di 70 centimetri è l’ideale per un vaso. Nella scelta della migliore casa per le piante è meglio preferire le fioriere, che conferiscono un tono chic all’ambiente. E per non avere spiacevoli sorprese, meglio prevedere un impianto di irrigazione per evitare dimenticanze o allagamenti improvvisi. In caso di piccoli spazi, invece, può bastare un unico elemento importante che garantisca un bel fogliame in primavera, con fioritura ornamentale e che viri verso il rosso in autunno.

PIANTE COMMESTIBILI COME DECORO

Nella scelta delle piante da mettere in giardino o in terrazza il consiglio degli esperti è sempre di usare arbusti perenni in modo da godere del verde anche in inverno e di affidarsi alle cesoie esperte di un giardiniere specializzato per la potatura. Tra le tendenze di quest’anno c’è la coltivazione di piccoli germogli commestibili che possono essere utilizzati in cucina e sono scenografici su balconi e terrazze. In questo caso, l’accortezza è scegliere lo spazio dove vengono posizionati: evitate spazi umidi.

IL GIARDINO VERTICALE IN TERRAZZA

Se lo spazio a disposizione è un terrazzo o un balcone, si possono sfruttare le pareti con rampicanti a cornice di una portafinestra, sempreverdi o caducifoglie, magari con bacche ornamentali. La scelta è vasta ed è possibile indirizzare le piante grazie a fischer a muro e cavi leggeri di acciaio o treillages di tutti i tipi: da quelli di ferro dai disegni classici a quelli più attuali in legno. In questo modo si possono disegnare percorsi e dare la forma desiderata al proprio esterno.

IL VERDE ENTRA IN CASA: LE PARETI GIARDINO

Già da qualche tempo il design tende a portare all’interno elementi da esterno: pietre, arredi da terrazzo e da giardino, fontane, statue, alberelli. Senza dubbio le pareti giardino sono una delle tendenze di quest’anno. Sono realizzate con muschio naturale che vive negli ambienti interni grazie all’umidità dell’aria. In questo modo è possibile decorare pareti, ma anche complementi d’arredo con creatività e originalità. In alternativa si possono usare dei licheni che si adattano alle superfici, e a seconda delle loro fasi vitali, presentano vari colori. Soggiorno, camera da letto e bagno sono gli ambienti preferiti per il verde in casa che non necessita di alcuna manutenzione.

Facebook Comments