Come arredare la perfetta stanza per gli ospiti

Se avete il privilegio di avere una casa molto spaziosa, è probabile che abbiate deciso di dedicare una stanza ai vostri potenziali ospiti. Che si tratti di amici che si trattengono dopo una cena in compagnia o parenti che vi visitano durante le feste, i vostri ospiti sicuramente apprezzeranno di soggiornare in un ambiente accogliente e curato, piuttosto che arrangiato all’ultimo minuto. Eccovi quindi alcuni consigli su come arredare al meglio la vostra guest room.

IL DIVANO LETTO

Se vi capita di avere ospiti occasionalmente, potreste optare per un divano letto per arredare la stanza senza occupare troppo spazio. Innanzi tutto, la cosa importante è che il divano sia comodo e facile da aprire, in maniera agile e intuibile, per permettere a chiunque di prepararsi per la notte senza troppe difficoltà o rumori molesti. Assicurarsi che gli ospiti trovino il letto già pronto con lenzuola e federe è un gesto sicuramente apprezzato.

IL GIUSTO ARREDAMENTO

Se la stanza è utilizzata solo come guest room normalmente viene arredata in maniera classica, come una qualsiasi camera da letto. Ma se, tra una visita e l’altra, la stanza viene utilizzata come ufficio o stanza hobby, bisogna considerare bene come gestire gli spazi. Soprattutto in queste situazioni il divano letto si rivela un grande alleato, che fornisce spazio agli ospiti senza stravolgere l’uso principale della stanza. Prevedete uno spazio di deposito, come dei cassetti, dove riporre gli oggetti di uso quotidiano mentre gli ospiti usano la camera. Una scrivania di lavoro, liberata di documenti e computer, può trasformarsi in un comodo tavolo decorato con un vaso di fiori e un vassoio con acqua e bicchiere a disposizione del visitatore.

IL COMFORT È IMPORTANTE

Qualunque sia lo scopo principale della stanza, la parole d’ordine è comfort. Assicuratevi di offrire ai vostri ospiti le stesse attenzioni che vorreste ricevere quando siete fuori casa. Un tavolino accanto al letto per appoggiare piccoli oggetti è una comodità non indifferente, così come una lampada per permettere di leggere qualcosa comodamente sdraiati, tanti cuscini, e una coperta calda extra per le serate più fredde.

UN LETTO CURATO

Niente fa sentire una persona a casa come un letto soffice e accogliente. Che si sia ospiti o a casa propria, a nessuno piace dormire su lenzuola ruvide, cuscini piatti o bitorzoluti. Ponete quindi grande attenzione a come decidete di decorare il letto, perchè è la cosa a cui i vostri ospiti faranno più attenzione e che farà la differenza tra una nottata piacevole o insonne.

QUANDO IL SALOTTO DIVENTA LA STANZA DEGLI OSPITI

A volte le case non sono abbastanza grandi per avere una stanza extra da dedicare agli ospiti, ma questo non vuol dire che bisogna rinunciare alla compagnia di chi ci è caro. Per assicurare la privacy, basta utilizzare un paravento da posizionare vicino al letto, e trasformare il tavolino da caffè in un pratico comodino. Avere a portata di mano grandi ceste può rivelarsi particolarmente utile per permettere di riporre abiti e bagagli, tenendo in ordine anche gli spazi più piccoli durante le permanenze più lunghe.

NON DIMENTICATE LA TOILETTERIA

31

Non dimenticate mai di fornire ai vostri ospiti asciugamani puliti e il necessario per il bagno. Un’ottima idea è quella di acquistare versioni travel-size dei prodotti più usati come dentifricio, creme, saponi, e farle trovare ai vostri ospiti disposte in un piccolo cestino.

A volte bastano davvero pochi dettagli per far sentire a casa i propri ospiti, se scelti con attenzione e creando un ambiente coerente e armonioso. Se siete alla ricerca di un aiuto per arredare la vostra casa, affidatevi ai professionisti di SIT Design che vi sapranno consigliare sulle soluzioni ideali per i vostri spazi. Nei mesi di Novembre e Dicembre in showroom troverete un’eccezionale promozione del 10% di sconto sull’acquisto di divani letto, ideali per iniziare ad arredare la vostra stanza degli ospiti.

Facebook Comments

Arredare casa in autunno, le tendenze di interior design 2017

L’autunno è una stagione interessante, tiepida, colorata e piena di cose da fare per mettersi a regime dopo la pausa estiva. È anche un buon momento per rinnovare l’arredamento domestico, dare una rinfrescata alle pareti di casa, approfittando delle temperature ancora tiepido-calde che fanno asciugare in fretta la pittura e rendere più confortevoli gli ambienti in vista del periodo freddo.

Per fare un buon lavoro e dare alle nostre stanze un aspetto curato e alla moda, basta lasciarsi ispirare dal buon gusto e dalle ultime tendenze di interior design. Prendiamo spunto e selezioniamo le proposte più interessanti che già popolano le migliori riviste di arredo d’interni.

I COLORI

Il Pantone Institute quest’anno è giunto con il carico energizzante del Greenery, un verde acceso con un pizzico di giallo che riporta all’idea del contatto con la natura e rivitalizza gli ambienti. Possiamo mixarlo scegliendo vernici chiare o boiserie total white per le pareti, poltrone e divani in verde bosco o anche petrolio. Ottimo anche il legno a vista, meglio se rovere chiaro, che veste nuance leggere, rilassanti e molto luminose.

GLI STILI

Lo shabby chic, perfetto in estate, è uno stile trendy anche per la stagione fredda 2017. Anzi, il ferro battuto verniciato e sbiancato, la mobilia decapata e le tonalità ariose, prese in prestito dalla classica casa provenzale, sono quello che ci vuole per dare luce agli interni, anche quando il sole è meno presente. Promosso anche lo stile industriale, perfetto per l’arredo degli open space o delle case con una zona giorno importante.

I MATERIALI

Il legno e il ferro battuto, come già detto, sono i materiali di tendenza per l’autunno inverno 2017. Ma per dare un aspetto più confortevole alle sedute o rendere preziosa la teleria della zona notte, accogliamo anche a braccia aperte il ritorno del velluto, da dosare con parsimonia per evitare di appesantire troppo, ma da usare assolutamente. Scegliamolo per i cuscini del salotto o per le coperte della camera da letto, anche in tonalità pastello, magari per la camera dei ragazzi.

I TREND

Lagom è una parola svedese che indica un vero e proprio stile di vita, basato sulla moderatezza e sul vivere bene evitando gli eccessi.  Si traduce in interni dal tipico gusto nordico in cui l’obiettivo non è quello di sorprendere bensì di accogliere. Al bianco e nero e al minimalismo estremo si sostituiscono materiali e colori naturali, tessuti, piante. Una casa lagom è una casa in cui tutto è al posto giusto, in cui è stato trovato il giusto compromesso tra il troppo e il troppo poco.

Il nome Japandi parla chiaro, è appunto la fusione dello stile scandinavo con quello giapponese. Due culture geograficamente molto distanti ma che hanno moltissimo in comune, a cominciare dall’estetica minimalista e dal legame intrinseco con la natura. Non solo: lo stile japandi porta con sè l’estetica giapponese chiamata wabi-sabi, descritta come “bellezza imperfetta, impermanente e incompleta”. Si traduce nel campo dell’interior e nel décor in pochi pezzi ma di qualità artigianale, in materiali naturali e imperfetti, in layer e texture.

Impossibile infine rinunciare ad una delle tendenze più preponderanti di questo autunno, ovvero, il Botanic Style. Maxi e mini motivi arborei in cui foglie e richiami tropicali imperversano come protagonisti, rivestiranno le pareti delle stanze più disparate, mentre piante e piantine sui vari piani d’appoggio ci faranno sentire immersi in una vera Foresta Amazzonica domestica.

Se anche voi volete rinnovare la vostra casa, venite negli showroom SIT Design a Lugano e Locarno, dove troverete le migliori proposte per realizzare il cambiamento che desiderate, insieme alla consulenza di professionisti che vi suggeriranno le migliori offerte per voi.

Facebook Comments

Come stabilire il giusto valore della vostra proprietà

Se state pensando di vendere la vostra casa, è importante che abbiate coscienza del suo effettivo valore sul mercato immobiliare: questo vi consentirà infatti di stabilire un prezzo realistico, e concludere la vendita in maniera rapida e redditizia. Come fare?

  1. Affidatevi alla valutazione di un esperto

Sebbene sia abbastanza semplice ottenere una stima approssimativa grazie ad un primo confronto con le vendite immobiliari nella vostra zona, è sempre consigliabile affidarsi alla professionalità di un esperto Il mercato immobiliare è in continua trasformazione, ed è necessario interfacciarsi con persone che hanno costante accesso agli ultimi trend di vendita, in modo da ricavare il prezzo desiderato dalla vendita e non doversi accontentare. Gli agenti di SIT Immobiliare sono sempre aggiornati sui dati più recenti in ciascuna area di loro competenza, garantendovi una panoramica locale e conseguentemente un valore immobiliare realistico e accurato da cui partire.

  1. Quali sono i fattori che possono determinarne il valore

Il valore di mercato è determinato da tanti fattori: la posizione è di gran lunga il più importante, ma non bisogna nemmeno sottovalutare la struttura, le condizioni, le dimensioni in metri quadri, la possibilità di futuri ampliamenti( da togliere e la classe energetica). Dettagli come una cucina ristrutturata, infissi recenti o un giardino ben curato rappresentano di certo un valore aggiunto. Tuttavia, al giorno d’oggi il mercato è in continuo cambiamento, e i prezzi ne risentono con una costante oscillazione: dovete quindi considerare che il valore odierno del vostro immobile potrebbe essere diverso da quello originario o persino dal valore di un mese fa. Avere le idee chiare sul valore attuale di mercato della vostra proprietà è fondamentale per presentare al meglio l’immobile ai potenziali acquirenti.

  1. Strumenti per una valutazione piu’ corretta

La stima del valore immobiliare è per voi molto più che un semplice numero: questo dato rappresenta infatti un punto di partenza per apportare eventuali modifiche alla vostra casa prima ancora di metterla sul mercato. Ci sono tanti modi per incrementare il valore dell’immobile, primo fra tutti una conversione in loft, che aggiunge in media 12,5% di valore in più al vostro prezzo di vendita. Realizzare una serra ben curata e integrata nel vostro décor è un’altra ottima strategia per aggiungere spazio e valore, che varia qui tra il 7 e l’11%. In molti casi, infine, anche le piccole riparazioni o una rinfrescata alle pareti con una mano di vernice opaca o un intervento di home staging possono aumentare, seppur di poco, il valore del vostro immobile. Il vostro agente SIT Immobiliare saprà di certo consigliarvi la scelta più giusta da fare.

  1. Commercializzate la vostra proprietà tenendo a mente il suo valore

I consulenti  immobiliari specializzati, come quelli che trovate in SIT Immobiliare,  possono ottimizzare i processi di marketing e di vendita, utilizzando il valore di mercato come riferimento. Parlando con loro, potrete dunque scegliere o un metodo classico di vendita, con strategie di “public marketing”, che garantiscano la massima copertura, o una vendita più discreta, che punti cioè direttamente a buyer selezionati.

Qualunque sia la vostra scelta, in SIT Immobiliare siamo in grado di utilizzare il valore di mercato di una casa per realizzare materiale promozionale coerente e raggiungere il target di buyer desiderato, al prezzo ideale.

Siete pronti a vendere la vostra proprietà? Contattate il nostro team di esperti SIT Immobiliare e ottenete subito una valutazione professionale della vostra casa.

Facebook Comments

Cosa considerare prima di acquistare una casa di vacanza

Con uno stile di vita sempre più frenetico, per molti staccare la spina è diventato sinonimo di rifugiarsi nel comfort della propria casa. Per questo sempre più persone pensano di investire in seconde case, sia come rifugio alternativo, sia come immobile extra dove rilassarsi e prendere le distanze dalla vita quotidiana.

Negli ultimi decenni il mercato immobiliare Svizzero ha registrato una crescita graduale, rendendo quello attuale un ottimo periodo per valutare l’investimento in un secondo immobile.

Anche persone residenti all’estero possono acquistare beni immobili in Svizzera, e i cittadini dell’UE e dell’AELS che vivono in Svizzera con un permesso di dimora B o un permesso di domicilio C non necessitano di autorizzazioni per acquistare una casa o un terreno. Questo rende il Ticino e i suoi paesaggi mozzafiato la meta ideale da considerare per l’acquisto di un immobile di villeggiatura.

Quando si cerca un’abitazione per avere un luogo dove allontanarsi dalla quotidianità, da subaffittare ad altri o rivendere poi per un profitto, bisogna però valutare con attenzione tutti i fattori che influiscono sull’acquisto. Vogliamo quindi indirizzarvi verso le giuste scelte, suggerendo alcuni degli aspetti da considerare prima di compiere questo investimento.

Cosa vi spinge verso questa scelta?

Come per ogni decisione importante della propria vita, il punto centrale resta sempre la motivazione. Se pensate per esempio alla vostra seconda casa come a un luogo in cui rifugiarvi nel weekend, scegliete una località raggiungibile facilmente e in breve tempo. Se siete invece alla ricerca di una casa vacanze in cui trasferirvi quando andrete in pensione, l’accessibilità e la vicinanza a strutture sanitarie potrebbero rivelarsi fondamentali. Se infine state pensando di acquistare una proprietà con l’obiettivo di affittarla, prima di fare il grande salto, valutate con attenzione il mercato locale, per assicurarvi che vi sia domanda sufficiente, e che la casa abbia un buon potenziale di locazione.

Conoscete la zona?

Affidatevi a un consulente immobiliare per ricevere informazioni approfondite sull’area di riferimento. L’esperienza e la conoscenza del mercato che un professionista è in grado di offrirvi sono assolutamente impagabili. Come per tutti i beni immobili, la posizione della proprietà è la chiave. Quali sono i punti di interesse intorno alla proprietà? Parchi, supermercati, locali e luoghi turistici sono valori aggiunti che potete considerare nel potenziale del vostro immobile.

Altro fattore da considerare è la distanza dalla propria abitazione principale; la casa per le vacanze dovrebbe essere abbastanza lontano da garantire un cambio di scenario, senza tuttavia imporre la necessità di spendere soldi per un gestore e un custode e permettere al proprietario di provvedere alla manutenzione da sé.

Qual è il vostro budget?

Il budget disponibile dipende da quanto siete effettivamente disposti a ipotecare la vostra prima proprietà per acquistarne una seconda. Una volta stabilito questo aspetto, cominciate ad analizzare i vari prestiti e le relative condizioni. Se volete affittare, tenete conto delle spese coinvolte. Affittare significa considerare costi come la pulizia, la gestione, la manutenzione ordinaria e le riparazioni, in aggiunta alle tasse immobiliari, i costi assicurativi e le bollette.

Quanto spesso pensate di usufruirne?

Il tipo di abitazione che acquistate dipende soprattutto dall’uso che ne farete. Non di rado, per esempio, accade di utilizzare la casa solo un paio di volte l’anno, e lasciarla vuota per i restanti mesi. Se questo è il vostro caso, forse è meglio optare per una proprietà che non necessiti di eccessiva manutenzione, che potrete affidare a un’agenzia locale in grado di gestirla durante la vostra assenza.

In conclusione, che sia per una futura locazione o per trascorrere i vostri fine settimana in tranquillità, fare sin da subito la scelta giusta vi garantirà di vivere una casa di villeggiatura come un piacere, e non un grattacapo. Lasciatevi consigliare dagli agenti SIT Immobiliare sulle opzioni che più si adattano alle vostre esigenze, oppure visitate il nostro sito per scoprire tutte le nostre proprietà.

Facebook Comments

UBS ATRIUM e il nuovo concetto
di finanziamento ipotecario

I proprietari di immobili a reddito che desiderano un finanziamento possono essere da subito connessi con investitori. Come? Ci pensa l’innovativa piattaforma UBS Atrium.

Il persistente contesto di tassi di interessi bassi e negativi pone i partecipanti ai mercati finanziari dinanzi a grandi sfide. Gli investitori istituzionali, come assicurazioni e casse pensioni, riscontrano difficoltà nel trovare opportunità di rendimento solide e costanti a lungo termine. Le banche, sempre più condizionate da requisiti regolamentari, si trovano di fronte alla sfida di creare nuove opportunità di crescita. La domanda di possibilità di investimento in immobili svizzeri, negli ultimi anni ha registrato un forte aumento, questo in particolare alla luce del contesto di tassi d’interesse negativi. Negli scorsi mesi UBS ha ricevuto sempre più richieste di potenziali investitori alla ricerca di nuove opportunità d’investimento. Con la nuova piattaforma UBS Atrium, UBS mette a disposizione un punto d’incontro per clienti e investitori istituzionali. In questo modo i clienti hanno accesso da un’unica fonte a più soluzioni competitive di ipoteche fisse per il finanziamento di immobili a reddito. Dall’altro lato gli investitori ricevono l’accesso a possibilità di investimento di alto livello e coperto da garanzie ipotecarie di prima qualità. UBS procura agli investitori, mediante la piattaforma, un’innovativa modalità di finanziamento per immobili a reddito, agendo come intermediaria indipendente e assumendo – a seguito della conclusione di un contratto di credito fra l’investitore ed il beneficiario di credito – i compiti legati all’amministrazione del credito e delle relative garanzie (p.es. amministrazione delle cartelle ipotecarie, controllo, rivalutazione dell’immobile ecc.). Grazie a specializzazione, know-how immobiliare e radicamento a livello locale, UBS offre un servizio di consulenza completo e sostegno nella strutturazione del credito con una rete di 15 uffici in Svizzera. In Ticino il Team Costruzione & Immobiliare è composto da quattro consulenti alla clientela, con approfondita conoscenza del mercato ticinese.

UBS Atrium offre la possibilità di richiedere e valutare contemporaneamente diverse offerte. È possibile scegliere la soluzione di finanziamento migliore per ciascuna esigenza, beneficiando inoltre di una strutturazione personalizzata da parte del consulente alla clientela nella fase iniziale del processo di decisione. I nostri clienti possono contare su condizioni quadro ottimali grazie ad un pricing trasparente, contratti uniformi e nessun costo aggiuntivo: in questo modo risparmiano in termini di tempo e oneri. Sebbene sia l’investitore, e non UBS, a concedere il finanziamento, UBS rimane responsabile dell’amministrazione del credito e della consulenza al cliente, verificando sempre i crediti ipotecari intermediati con la stessa professionalità al pari delle proprie posizioni creditizie. Il Team Costruzione & Immobiliare Ticino è volentieri a vostra disposizione per una discussione introduttiva.

Facebook Comments

Nasce Real Estate Women,
network di donne dell’immobiliare

Sebbene purtroppo si senta ancora parlare di diversità di genere ed il work life balance rappresenti un argomento spinoso per la maggior parte delle lavoratrici europee, che spesso faticano nel conciliare al meglio gli impegni della vita personale con la vita lavorativa, non mancano in Ticino iniziative di aggregazione ed espressioni virtuose di professionalità e know how al femminile. Nasce infatti dall’iniziativa di tre donne – Sabina Gatto, Ilaria Roveda e Roberta Bazzana-Marcoli – REW, Real Estate Women, un’associazione a tempo indeterminato e senza scopo di lucro che si fa portavoce dei valori e delle sfide quotidiane per le professioniste nel Real Estate della Svizzera Italiana. L’associazione ha lo scopo di promuovere, rafforzare e sostenere le donne attive nell’ambito immobiliare in senso ampio, dalla consulenza, alla promozione, allo sviluppo, e l’intermediazione, toccando anche gli ambiti relativi a progettazione, gestione, formazione e finanza.

“Un’associazione di donne e per le donne”, commenta Ilaria Roveda, attiva da 18 anni nella consulenza e valutazione immobiliare, CEO di REVA, membro RICS (Royal Institution Chartered Surveyors) e della SIV (Associazione Valutatori Immobiliari Svizzeri). “Perché sono tante le professioniste impegnate nel Real Estate, portatrici di una formazione eccellente, spesso centrali nei processi decisionali e realizzativi, pronte a mettersi in gioco in prima persona in un percorso di crescita aperto e orientato a fare sistema”.

L’obiettivo di Real Estate Women è quello di favorire la creazione di un networking efficace in ambito professionale, incoraggiando le relazioni tra i professionisti del settore e lo sviluppo di nuove sinergie, ma anche di promuovere iniziative di valore nell’ambito immobiliare, stimolando il confronto di esperienze e di idee creative e l’approfondimento di tematiche afferenti non solo al settore immobiliare, ma anche ad altri ambiti professionali. “Oltre allo scopo iniziale di stimolare un networking capace anche di creare delle opportunità professionali” prosegue Roberta Bazzana-Marcoli, avvocato specialista di diritto finanziario e compliance, titolare dello studio RBLegal e della storica azienda Bazzana SA.

“L’associazione vuole essere un momento di incontro per scambiare consigli ed idee di donne – e mamme – che si trovano divise tra gli impegni professionali e quelli domestici”. Alla REW non si parla solo di business, quindi, ma anche di esperienze di vita quotidiana, di benessere e di motivazione personale, di storie di successo, ma anche delle sfide che incontrano le donne oggi, al lavoro e in famiglia.

“Noi donne, si sa, abbiamo una marcia in più”, conclude con il sorriso Sabina Gatto, CEO di SIT Immobiliare e SIT Design e promotrice dell’iniziativa. “E proprio alla luce di questa consapevolezza ho fortemente voluto che nascesse l’associazione, per infrangere la convinzione che le donne debbano dimostrare di essere due volte capaci rispetto ai colleghi uomini per avere lo stesso riconoscimento professionale, anche nell’ambito immobiliare. Sappiamo fare squadra, abbiamo sensibilità, empatia, grandi capacità organizzative e sappiamo gestire diverse attività contemporaneamente e so per esperienza che con passione, caparbietà ed intraprendenza i riconoscimenti non tardano ad arrivare… e con che soddisfazione!”.

Per informazioni sulle attività e per entrare a far parte dell’associazione scrivere a: info@realestatewomen.ch

Facebook Comments

Dagli impianti ai rifinimenti:
ristrutturare casa in 7 step

Avete appena acquistato un appartamento da ristrutturare o state pensando di rimettere a nuovo casa dei nonni? Ristrutturare non è un gioco da ragazzi. Richiede impegno ed energie oltre che le giuste conoscenze per la scelta di materiali e rifinimenti. Ecco perché spesso è importanti affidarsi ad una buona agenzia di consulenza. I fondamentali per non sbagliare nulla e ristrutturare al meglio? Noi li riassumiamo in sette punti!

1. Riscaldamento
Potete scegliere tra un classico sistema di riscaldamento con piastre a parete (i termosifoni), un impianto di climatizzazione aerea (climatizzatori) del tipo canalizzato a vista, stile loft industriale, oppure incassato all’interno della controsoffittatura. O, in ultimo, valutare ove possibile un impianto radiante a pavimento.

2. Illuminazione
Una buona illuminazione è distintiva di un appartamento vivibile in modo piacevole e funzionale. Oltre ai normali punti luce distribuiti nelle stanze dell’appartamento, infatti, è utile tenere presente l’installazione di luci di atmosfera come faretti incassati nel controsoffitto o led colorati.

3. Pavimentazione
La scelta della pavimentazione va pensata in accordo con lo stile abitativo designato per l’appartamento. I materiali su cui adoperare la scelta sono molteplici: dal marmo al parquet, ma anche gres porcellanato, cotto o resina.

4. Cucina
Riguardo la cucina, la stanza principale della casa, è importante fare in modo che sia funzionale e ben organizzata. Fondamentali sono un buon impianto idrico, la giusta disposizione delle prese elettriche e più punti luce all’interno della stanza. Proprio in questo caso, infatti, la presenza di faretti lungo il piano lavoro potrebbe rivelarsi molto utile oltre che un dettaglio di arredo.

5. Sanitari
Il bagno è una delle zone più attenzionate in fase di ristrutturazione. E’ importante, infatti, predispone lo scarico del wc a pavimento e a una certa distanza dalla parete per permettere la disposizione dei sanitari. Ricordarsi, quindi, di prendere correttamente le misure e fare accurate verifiche prima di apporre le piastrelle.

6. Pareti
Prima di procedere alle rifiniture delle pareti, è importante controllare che queste siano in buono stato e non vadano fatti dei trattamenti preventivi per irrobustirle e prepararle a ricevere il colore.

7. Arredamento
L’ultimo step, il più bello ma non meno impegnativo, è la scelta degli arredi. In questo caso inutile dirvi che l’acquisto dei mobili sarà funzionale alla tipologia di appartamento ma anche allo stile. Se state scegliendo da soli quale sarà l’aspetto della vostra nuova casa e siete indecisi sul da farsi, ecco alcune piccole regole da seguire che vi aiuteranno a fare della vostra casa, la casa davvero perfetta.

Per visionare le ultime promozioni e ottenere un preventivo su misura, rivolgiti a SIT Design!

 

Facebook Comments

Come arredare casa: il segreto
per un’appartamento perfetto

Arredare casa, che fatica! Se siete in procinto di scegliere mobili e rivestimenti d’interni ma non avete le idee chiare, eccovi alcune regole base e piccoli accorgimenti che vi aiuteranno a progettare l’ambiente abitativo con gusto e personalità. Perché, si sa, la casa è il primo luogo a rappresentarci, per questo va costruito con cura e attenzione. L’importante è non lasciare nulla al caso e tenere a mente tre elementi da valorizzare: luce, colori e stile.

Ogni appartamento, infatti, si caratterizza per un’esposizione esterna più o meno vantaggiosa. Se non avete ancora acquistato la vostra casa dei sogni, quindi, sarà bene fare attenzione a questo dettaglio, mettendo in cima alla lista gli appartamenti con un’esposizione luce su più lati. Un appartamento ben illuminato, oltre ad essere piacevolmente vivibile, consente anche maggiore libertà della disposizione dei mobili. In caso contrario, infatti, urge scegliere soluzioni che aumentino la luminosità delle stanze ovviando, ad esempio, con la scelta di tinte chiare per le pareti. I colori, fondamentali per determinare il carattere di un appartamento, sono anche distintivi di uno stile d’arredamento. In genere, le tonalità fredde sono più indicate per una casa moderna, quelle calde, invece, si abbinano bene ad un ambiente classico. Ma non è detto che fondere le due correnti di pensiero non possa dare dei risultati originali. Quindi, se volete che la vostra casa abbia personalità: osate (ma senza esagerare). Il consiglio è non accostare colori artificiali a colori naturali cercando sempre l’equilibrio tra forme e tonalità, sia che si tratti dei dettagli alle pareti che dei mobili con cui riempirete i vostri spazi.

Se pensiamo alle diverse stanze della casa, invece, dobbiamo ricordare che ognuna di essa si distingue per una funzionalità e in base a questa deve essere arredata. Immaginiamo, quindi, un ingresso funzionale con pochi elementi ma quelli giusti: appendiabiti, svuotatasche e l’immancabile specchio per darsi l’ultima occhiata prima di uscire. Il re del salotto, invece, dovrà assolutamente essere il divano. Proporzionato alle dimensioni della stanza, distintivo della zona relax e quindi comodo. Passando alla cucina, invece, immaginiamo uno spazio tanto accogliente quanto funzionale. A prescindere dalle misure della stanza, sarà la disposizione dei mobili a stabilire l’importanza dello spazio, da sempre il più vissuto di ogni abitazione. Fondamentale un buon piano di lavoro per la preparazione dei piatti e un angolo con tavolo e sedie. In ultimo, la camera da letto. E’ fondamentale che letto e armadio siano ampi e, dove gli spazi non lo consentono, ovviare con soluzioni salvaspazio come strutture a cassettoni e contenitori a scomparsa.

Se queste piccole regole possono aiutarvi ad arredare casa, è vero anche che a renderla davvero unica saranno gli elementi con cui la riempirete. Quelli che parleranno di voi. Che sia una villa o un monolocale, un loft o un classico appartamento di città, la casa perfetta sarà quella in grado di rappresentarvi, rispondendo sempre alle vostre esigenze di comfort e gusto.

Per una consulenza professionale e un preventivo su misura, rivolgiti a SIT Design!

Facebook Comments

Home Magazine giugno:
design, imprenditorialità femminile, eventi e architettura green

“Secondo il Best Countries Ranking della società U.S. News & World Report, la Svizzera è la migliore nazione dove abitare nel 2017, seguita da Canada e Inghilterra”.

Si apre così l’edizione Giugno-Settembre della rivista Home Magazine curata da Sit Immobiliare. Nell’editoriale di Sabina Gatto, infatti, vengono riportati i dati di un sondaggio condotto su ben 80 paesi analizzati per qualità della vita, stabilità economica e sicurezza. Acquistare un immobile in Svizzera, oggi, è senza dubbio un ottimo investimento. Da questo punto di vista, il Gruppo SIT, con oltre dieci anni di esperienza nel territorio ticinese, si distingue come leader per supporto e consulenza immobiliari a quanti sono alla ricerca di un appartamento nella svizzera italiana.

Insieme ai dettagli sugli immobili di particolare rilievo per eleganza, design e valore strutturale proposti da SIT, in questa edizione Home Magazine ha raccontato la nascita di Planet Wellness a Lugano. Un villaggio del benessere dall’anima green, fiore all’occhiello dell’architettura svizzera nella ristrutturazione urbana per innovazione ed efficienza energetica. Di particolare interesse anche l’intervista a Massimo Moroni, Direttore Generale di SIT Design che ha analizzato nel dettaglio il tema della ristrutturazione passando dalla manutenzione ordinaria alla scelta strategica di effettuare interventi mirati, portando a modello l’innovativo approccio di SIT Design.

Un approfondimento, poi, è stato dedicato alla venticinquesima edizione del Longines CSI Ascona, atteso concorso ippico da 5 stelle. Evento unico nel suo genere, svoltosi dal 20 al 23 luglio all’ex aerodromo di Ascona.

Non solo territorio, sport ed eventi. Ma anche iniziative rosa, come la creazione del Real Estate Women, nuovo polo di incontro tutto al femminile. “Un’associazione di donne per le donne – e mamme – che si trovano divise tra gli impegni professionali e quelli domestici” composto da professioniste del mercato immobiliare. A chiudere la rosa dei contenuti, infine, un focus sul servizio offerto dalla piattaforma UBS Atrium che presenta un nuovo concetto di finanziamento ipotecario per cui i proprietari di immobili a reddito che desiderano un finanziamento possono essere da subito connessi con investitori istituzionali.

Le nostre notizie su architettura, design e innovazione con un occhio sempre attento al territorio e la consueta vetrina annunci per supportarvi nella scelta del vostro prossimo investimento!

 

Facebook Comments

Longines CSI Ascona,
concorso ippico da 5 stelle

Venticinque anni al galoppo. E col botto: per i suoi cinque lustri di vita, il concorso ippico di Ascona ha voluto regalarsi e regalare alla platea un appuntamento senza precedenti.

Il nome del resto dice già tutto: Longines CSI5 Ascona. Cinque stelle sinonimo di concorso di qualità, l’unico concorso di questa levatura in Ticino e uno dei pochi in Svizzera, al pari di quelli di Basilea, Ginevra e Zurigo. In gara ci saranno cavalieri di prima fascia provenienti da tutto il mondo, che daranno lustro alla quattro giorni di salti, in agenda dal 20 al 23 luglio all’ex aerodromo di Ascona. La location è sempre la medesima degli ultimi anni, ma rispetto al passato a cambiare è il tenore della competizione che, in due anni, ha letteralmente fatto il grande salto. Perché dal “semplice” CSI che veniva proposto fino al 2015 – comunque pur sempre assai rinomato e reputato sul circuito internazionale – si è dunque approdati addirittura nel firmamento dei penta stellati, passando dal rodaggio del 4 stelle che aveva caratterizzato la scorsa edizione. Una crescita peraltro già annunciata, che diventerà dunque effettiva da giovedì 20 luglio. Si comincerà con un programma “soft”, per proseguire in un crescendo di emozioni che toccheranno l’apice nel pomeriggio di domenica, quando sul terreno di gara scenderanno in competizione diversi dei migliori cavalieri al mondo per contendersi il successo nel prestigioso Gran Prix e succedere nell’albo d’oro alla belga Gudrun Patteet, che in sella a Sea Coast Atlantic aveva sbaragliato la concorrenza l’anno scorso.

Mai come quest’anno dunque ad Ascona si respirerà aria di grande ippica. Il tutto però mantenendo quel carattere popolare che contraddistingue l’appuntamento fin dai suoi albori. Perché per quattro giorni il contatto diretto tra cavalieri – e che cavalieri! – e spettatori sarà praticamente diretto. Niente barriere, niente ostacoli. Proprio per favorire questi contatti, come buona tradizione, gli organizzatori hanno dedicato particolare attenzione all’allestimento del villaggio del CSI, che si presenta ancora più ricco di proposte: il salotto ideale per trascorrere qualche momento in relax tra una gara e l’altra (che complessivamente, sull’arco della quattro giorni saranno poco meno di venti). Scorrendo l’albo d’oro della manifestazione balzano subito all’occhio alcune curiosità. Come quella leggera supremazia femminile che si è registrata nelle ultime edizioni: la scorsa l’intero podio era stato appannaggio di donne (con la friborghese Christine Liebherr buona terza); solo quinto il primo cavaliere (l’italiano Alberto Zorzi). L’ultimo successo coniugato al maschile per quel che concerne il Gran Premio finale del CSI Ascona è stato il giapponese Taizo Sugitani, che aveva piazzato il colpaccio nel 2014. Ma quella era, appunto, un’altra epoca: quest’anno si inaugura un nuovo capitolo, quello delle cinque stelle.

Per la gara di quest’anno Sit Design sarà presente come sponsor e metterà in palio per il concorso Gratta e Vinci la splendida lampada da tavolo Tetatet di Davide Groppi, un modello elegante e funzionale con base magnetica, portatile e ricaricabile.

Facebook Comments