Arredamento: tutte le tendenze 2019

Il nuovo anno si avvicina sempre di più e con esso tante novità in materia di arredamento. Curiosi di conoscere quali saranno i trend del 2019? Colori, stile, atmosfere, toni e nuance che caratterizzano pareti  complementi di tutte le stanze avranno un unico comune denominatore: “Minimalismo innovativo”.

Il Vetro

Indiscusso protagonista delle innovative tendenze del 2019 è il vetro in tutte le sue varianti; semitrasparente, serigrafato, temperato e plissettato purché super moderno. La trasparenza del vetro prende vita in tutte le stanze, dal living room alla camera da letto per finire nella zona bagno: il vetro ha abilmente preso il posto di pareti, solai calpestabili, sostituendoli meravigliosamente con tutte le sue declinazioni. Il vetro è sinonimo di luce, proprio per questo può essere rappresentante di essenzialità e modernità.

Che garanzia di sicurezza ha il vetro?

Oggi alta, altissima. La sicurezza ha negli anni richiesto vetri sempre meno pericolosi, soprattutto in  caso di rottura accidentale. Il vetro temperato, che si frammenta in porzioni non taglienti e molto ridotte nelle dimensioni, dà una risposta concreta per molte esigenze. Il vetro retinato,usato soprattutto per l’esterno, fa si che la maglia di metallo che ne costituisce l’anima trattenga uniti i pezzi senza alcun pericolo per chi si trovasse a passare sotto una tettoia di vetro che si infrange o per chi, scivolando su un pavimento, vada ad urtare una vetrata.

Legno grezzo

Altra tendenza 2019 è il legno grezzo o poco lavorato. Il vantaggio dei mobili in legno è che indubbiamente sono un evergreen perché, nel caso in cui doveste decidere di apportare dei significativi cambiamenti nello stile della vostra casa, i mobili in legno grezzo si possono riposizionare e reinventare secondo le esigenze, donando loro nuova vita e nuovi usi. Difficilmente ci si stanca del legno grezzo, proprio per il suo charme senza tempo, per il quale si avranno sempre nuove ispirazioni, riuscendo in molti casi ad apprezzarlo di nuovo anche a distanza di molti anni dall’acquisto. Una buona idea potrebbe essere inserire nel vostro salotto una grande lampada con inserti di legno grezzo o uno specchio, accessorio che darà un’aria di novità ma che potrete in qualsiasi momento ricollocare in tutti gli ambienti della vostra casa. Il legno si inserisce tranquillamente in qualsiasi stile di arredamento e accostato alle trasparenze del vetro, potrà regalare alla vostra abitazione uno charme suggestivo e sublime oltre che un’atmosfera pulita ed essenziale.

Colori forti e decisi

Nel 2019 è il momento di dire addio ai colori pastello, sostituiti con vistosi rosa, arancioni e blu accesi. Non mancheranno il rosso e il verde i quali, abbinati alle tonalità crema, regaleranno ambienti elegantissimi e allo stesso tempo minimalisti e contemporanei. Torneranno anche il rosso bordeaux, il nero caviale e l’oro, tutti all’insegna dell’eleganza. Ci si potrà sbizzarrire con una palette di colori globalizzata dall’estetica istintiva che punta a sfaccettature cromatiche provenienti delle culture di tutto il mondo: abbinamenti per nulla convenzionali e banali, un mix di stile e design, di modernismo e tradizione. Toni che prevedono allegria, divertimento, elettricità e paradossalmente molto raffinati, tranquilli e accoglienti. Tonalità di verde, blu tropicale, blu reale e verde, accostati al vetro e al legno grezzo regalano un senso di naturale armonia, ideale per gli spazi contemporanei.

Minimal e retrò: alleati perfetti

Lo stile retrò si conferma e continuerà ad evolversi con il passare degli anni e delle tendenze, ma quest’anno lo vedrà protagonista in un perfetto matrimonio con lo stile minimal. Spopolano i mercatini dell’usato e dell’antiquariato poiché si è sempre più alla ricerca di un ambiente originale, fatto di pezzi unici che saranno armonicamente collocati in spazi contemporanei e minimalisti. L’approccio più minimal all’arredamento vintage è, appunto, scegliere qualche “pezzo grosso” e molto importante, come ad esempio una madia, un lampadario o uno specchio. Diciamo che, in generale, sono solo i complementi d’arredo il must she caratterizza particolarmente questo gusto. Infine, la bellezza delle statue antiche riadattate ai nostri tempi, immerse in queste linee geometriche | e angoli spigolosi -dettagli contemporanei- danno un’immagine molto sofisticata e lussuosa.

L’acciaio

Che sia per le cucine o per le consolle dei bagni, un materiale molto, size resistente che sempre di più sta diventando un elemento importante per l’arredo è sicuramente l’acciaio. Elemento impiegato nell’industria, l’acciaio inossidabile, è un materiale pregiato che si sta sempre di più facendo strada come  design per un arredamento originale, bello e resistente i è anch’esso protagonista di questo 2019. Bello ed elegante: un complemento d’ arredo di realizzato con questo materiale sarà unico, esteticamente bello e di design. L’acciaio è per sempre: non perderà  mai di valore. Scegliendo un arredamento in acciaio inox il suo valore rimarrà sempre alto per tutto il suo ciclo di vita. È un materiale adatto ed essere impiegato ovunque in un’abitazione, ma in particolare per quelle superfici, quei mobili, quegli elementi di arredo e oggetti funzionali che vengono sottoposti a forti sollecitazioni o che sono spesso a contatto con l’acqua. Sono queste le ragioni per le quali l’acciaio inox è particolarmente utilizzato in cucina. Un materiale eterno, affascinante e funzionale che invecchia piano piano senza perdere nessuna delle sue caratteristiche. L’acciaio con la sua estrema versatilità si coniuga perfettamente con altri materiali, come il legno, la pietra, la resina colorata, la ceramica e il vetro. All’interno di questi spazi si respirerà un’atmosfera ben equilibrata, capace di giocare con contrasti netti ma al contempo scaldare la stanza rendendola più accogliente. Per esempio, il binomio acciaio-legno grezzo origina un connubio molto interessante: la naturalezza ed il tradizionale gusto classico del legno, incontrano il gusto più moderno “hi — tech” dell’acciaio.

La pietra naturale

Ultima -ma non per importanza-, è la pietra naturale. | rivestimenti in pietra, oggi sono molto diffusi sia per ambienti interni che esterni, poiché la pietra possiede caratteristiche tecniche e artistiche particolari che la rendono uno dei materiali più richiesti. Essendo una roccia, la pietra naturale è molto resistente. Inoltre, grazie alle sue caratteristiche di robustezza, eleganza e bellezza estetica, può essere impiegata in differenti ambienti creando interessanti contrasti con lo stile minimal. Ma a differenza degli anni passati che vedevano protagonista la pietra come rivestimento per pareti, nel 2019 la tendenza è per i complementi di arredo anche quando si parla di lusso. Complementi come camino, tavolo, coffee table e lavabo possono essere realizzati utilizzando la pietra, donandoci uno stile unico.

5 lampade di design: quale scegliere per non sbagliare

Charles Baudelaire scriveva: “Com’è grande il mondo alla luce delle lampade”, quelle lampade che per anni sono state sostitute da faretti freddi e impersonali tornano da protagoniste sul mercato, pronte ad arredare salotti, corridoi e camere da letto.

Trovare la lampada giusta da abbinare all’arredamento della propria abitazione non è sempre semplice, anzi.

Il primo problema da affrontare è: che tipo di lampada scegliere? A terra, a soffitto, a parete oppure a sospensione? Dipende tutto dallo spazio a disposizione: in un salotto ampio una bella lampada a terra sarà sicuramente la protagonista, pronta a fare breccia nei cuori dei vostri ospiti. Se invece la lampada è da posizionare in una piccola camera da letto, la soluzione da scegliere è sicuramente quella a sospensione che grazie alla direzione della luce farà sembrare la stanza più ampia.

Ma quali sono le 5 lampade di design da scegliere per non sbagliare e per non cadere nel banale?

1. FLOS: Bibliotheque National.

Semplice, elegante, sofisticata e adatta a qualsiasi stile di arredamento. Ottima posizionata in un angolo di un locale non troppo grande.
La Bibliotheque Nationale di FLOS è una creazione di Philippe Starck, sul mercato dal 2013. Questa lampada, oltre ad illuminare la stanza con una luce diffusa funge anche da libreria: sui tre ripiani si possono appoggiare libri di diverse dimensioni. Questa particolare lampada è disponibile in diverse colorazioni e in diversi materiali in modo da potersi integrare benissimo sia in un salotto dallo stile classico sia in uno più moderno.

2. INFINITO di Davide groppi: quando la luce è la vera protagonista.

La lampada lascia spazio al concetto di infinito creando una luce continua e senza interruzioni fino a 12 metri lineari. Infinito rappresenta al contempo l’essenza e l’assenza: l’essenza della luce, fondamentale nella vita dell’uomo, che si materializza nell’assenza di forme. Perfetta in ogni locale e in ogni situazione, sia in un salotto candido che si affaccia sul lago, sia in una cucina moderna, e, perché no, anche in una romantica camera da letto. Infinito si adatta a qualsiasi soluzione, può essere montata da un lato all’altro della stanza ma anche dall’alto verso il basso.

Infinito di Davide Groppi è un omaggio a Lucio Fontana e ai suoi concetti spaziali, è una lampada che nella sua semplicità estrema racchiude carattere e ricercatezza.

3. PARENTESI. Di Achille Castiglioni & Pio Manzù.

Un vero e proprio oggetto di design datato 1971, che nonostante i suoi quesi cinquant’anni è indubbiamente molto attuale. Una lampada a luce diretta con il corpo illuminate che si sposta in modo verticale mediante lo scorrimento di un tubolare di acciaio sagomato. Bella e lineare, ottima per illuminare un corridoio dove lo spazio manca. Perfetta anche nella vetrina di un negozio di tendenza o nella cucina di un grande chef. Una lampada che sicuramente non passerà mai di moda.

4. RING di Panzeri: Molto meglio di un anello di fidanzamento.

Dimensioni importanti per questa lampada moderna e lineare, il suo ambiente naturale è una grande sala da pranzo ma si integrerà perfettamente anche in uffici, negozi e showroom alla moda.

E’ disponibile in tre diverse varianti, bianca, nera o la preziosissima soluzione decorata a mano con foglia oro. Come tutte le lampade di Panzeri anche Ring è progettata nel rispetto dei principi fondamentali del design, prestando estrema attenzione a innovazione, utilità ed estetica. Ring è il frutto di intuizioni e genio creativo.

5. FALKLAND di Danese. Dal 1964 ad oggi.

Una lampada con una storia molto particolare. Lo stesso Munari raccontò: “Un giorno sono andato in una fabbrica di calze per vedere se mi potevano fare una lampada. Noi non facciamo lampade, mi risposero. E io: vedrete che le farete”.

Originariamente Munari pensò di realizzare la lampada Falkland usando una maglia elastica tubolare, prodotta in un calzificio. Falkland è una lampada da appendere a forma spontanea, assume il suo aspetto solo quando viene sospesa per effetto della forza di gravità. Ha indubbiamente bisogno di tanto spazio, è infatti alta un metro e sessanta con un diametro di quaranta centimetri. In un grande salotto dallo stile minimal però non può mancare.

Le lampade in commercio sono indubbiamente tantissime e per tutti i gusti. Queste cinque per noi rappresentano idee di illuminazione e di design diverse fra loro, adatte a diverse soluzioni di arredamento, siamo certi però che almeno una queste lampade starà benissimo casa vostra.

 

Foto:

  1. Lampada Ring di Panzeri
  2. Lampada Biblioteque di Flos
  3. Lampada Parentesi di Flos

Indoor e Outdoor- Transizione Perfetta Tra Gli Spazi

Quanto più ci allontaniamo dalla natura, tanto più le tendenze di architettura cercano di re-integrarla nella nostra vita. Il desiderio di spazi selvaggi e remoti e la nostra attuale passione per l’open space ha portato all’introduzione di diversi design che mescolano indoor e outdoor, unendo questi due mondi con delle soluzioni di continuità, grazie ad ampie finestre e terrazze che si aprono sul giardino e si riallacciano all’indoor, creando così una perfetta armonia. Ecco come portare questa combinazione all’interno della vostra casa.

Eliminate i confini

Le pareti della vostra casa, con le superfici bianche e facilmente modificabili, sono un ottimo modo per iniziare a integrare l’outdoor all’interno. Una parete vegetale con piante grasse, erbacee o rampicanti è sia un toccasana per la vostra salute, poiché aumenta l’ossigeno in casa, sia un tocco di colore per i vostri spazi.

Potete avere una parete di questo tipo proprio vicino al vostro outdoor, o trasformare un muro esterno in parete vegetale, in modo che l’accesso alla vostra casa sia come attraversare una foresta pluviale. L’impiego di ampie vetrate è un altro modo per eliminare i confini e fare entrare in casa luce e aria fresca. 

Pavimento

Se avete un pavimento piastrellato che si estende dall’interno fino alla veranda, avete di fatto già eliminato un confine visivo. Soprattutto in caso di open space, potrete facilmente vedere il vostro outdoor come una naturale estensione del vostro living. Optate per legno o pietra, con un riscaldamento a pavimento all’interno, in modo ricreare una transizione naturale.

Echi Visivi

Una casa più verde è più sana. Piante e arbusti all’interno e all’esterno, soprattutto su entrambi i lati di una vetrata o di una finestra, vi daranno la sensazione che l’outdoor si fonda, idealmente e direttamente, con gli interni della vostra casa. Se abbinate l’arredamento di entrambe le aree, lo spazio risulterà più coeso e pieno di echi visivi.

I comodi arredi outdoor, oggi sono perfetti anche all’interno di un soggiorno open space.

Che decidiate di realizzare una zona pranzo outdoor o un’area living comoda e accogliente comunque, un po’ di luce è decisamente quello che ci vuole. Provate le lampade sospese, per esempio nella zona pranzo esterna o nel breakfast-bar indoor-outdoor: avrete la sensazione di avere un unico grande spazio senza pareti.

Guardate in alto

In alcune località l ‘ideale é abbandonarsi alle bellezze del cielo e degli elementi naturali. In altre, sarà consigliabile optare per una copertura, in modo da sfruttare al meglio il vostro spazio esterno. Per creare una piacevole transizione, provate a prolungare il tetto già presente, ricreando uno stile simile o uguale, in modo che l’outdoor non sia nient’altro che una costola dell’intera casa.

Potete anche optare per un pergolato in legno e piante rampicanti, che sono perfette per dare colore, lasciare filtrare luce naturale e garantire al contempo un’adeguata protezione. Gli interni possono inoltre essere illuminati integrando un lucernario o delle ampie vetrate, specie se avete un gigantesco albero da ammirare o vi trovate in una zona con meravigliosi cieli stellati.

 

SIT Design offre a tutti i suoi clienti un servizio di consulenza e studio di diverse soluzioni per ottimizzare al meglio o trasformare completamente gli ambienti della vostra casa. Contattateci per maggiori informazioni.

L’arte dell’Home Staging

L’Home Staging è nato negli anni ’80 negli Stati Uniti come attività di supporto per la vendita di immobili. Oggi è ampiamente divulgata anche in Europa, stabilendosi a tutti gli effetti come una forma d’arte, di comunicazione, come progetto, creatività, inventiva.

Questa attività ha molte sfaccettature: si rivolge al recupero, al riciclo, all’applicazione del design, alla ricerca dell’ecosostenibile, al rinnovo a basso costo, al sapiente accostamento dei colori e delle forme. La finalità è sempre quella di raggiungere un alto impatto emozionale e visivo a chiunque visiti gli spazi. Il professionista di Home Staging infatti non è solo un decoratore d’interni, ma crea uno stato d’animo, sensibilizza le emozioni, come quando si assiste ad una rappresentazione su un palco allestito per la scena.

Entrando in una casa sottoposta all’opera di un Home Stager, probabilmente non si noteranno le tinte alle pareti, le tende, le maniglie delle porte, le placche degli interruttori, o i soprammobili posizionati con finta casualità, ma tutti questi elementi, combinati con la sapiente maestria di questo professionista, generano un accordo strepitoso e ti fanno sentire nel posto giusto, quello che avevi sperato di trovare.

Un Home Stager lavora per te e per la tua casa, sia che tu decida di voler modernizzare o personalizzare. Ma ti aiuta anche se vuoi vendere, perchè la personalizza tenendo conto della tipologia di persone che probabilmente visiteranno la casa, basandosi sulla zona, le potenzialità del posto, la fascia sociale, l’età media; e la trasformerà in modo che sia di più ampio apprezzamento, facendo risaltare al massimo ciò che la gente cerca proprio nel tuo immobile. I risultati sono chiari: dopo l’intervento di un Home Stager la casa viene venduta molto piú velocemente, come é successo per degli immobili su cui abbiamo lavorato a Comano.

Per valutare l’assistenza di un Home Stager per la tua abitazione, che sia per rinnovarla o per posizionarla al meglio sul mercato, contatta SIT Design; sia nella sede di Lugano che in quella di Locarno abbiamo a disposizione i migliori professionisti che sapranno mostrarti la tua casa come non l’hai mai vista.

Serramenti e Infissi come elementi d’arredo

L’ultima novità in materia di interior design riguarda i serramenti: ante, maniglie, porte e finestre in materiali pregiati e tecnologici, infatti, non sono solo altamente performanti ma anche estremamente chic.

Attenzione ai dettagli

Che si tratti di cerniere, magari a scomparsa e regolabili, di cornici (le più moderne sono in grado di creare una continuità perfetta tra le porte e le pareti) o di maniglie realizzate in cemento e metallo o in fusioni di bronzo e oro, è chiaro che nulla viene lasciato al caso e che l’attenzione verso i dettagli contraddistingue anche questi elementi d’arredo.

Tecnologia prima di tutto

Grazie alla ricerca in campo tecnologico, è possibile abbinare il massimo comfort a nuove soluzioni estetiche: per esempio lo spessore ridotto dei moderni infissi in pvc permette di ottenere maggiore luce senza disperdere il calore, mentre le porte scorrevoli nella parete sono sempre più silenziose e fonoassorbenti. O, ancora, le finestre panoramiche di grandi dimensioni possono essere traslate con un semplice telecomando e quando ne dimentichiamo una aperta ci pensa l’app dello smartphone a rimediare.

Sicurezza e luminosità

Le nuove porte blindate riescono a garantire la massima sicurezza anche senza bisogno di uno spessore eccessivo e permettono al tempo stesso di raggiungere un ottimo livello di isolamento. Stesso discorso anche per le finestre, con cerniere saldissime, nottolini che vanificano i tentativi di estrazione con una leva, rostri antiscasso e vetro antisfondamento.

Se state costruendo la vostra casa e dovete scegliere un elemento che la contraddistingua coniugando stile e funzionalità, rivolgetevi ai professionisti SIT Design che sapranno consigliarvi le soluzioni adatte al vostro stile!

Design Trend – La cucina in stile industrial

Una cucina in stile industrial conquista molti grazie ai suoi elementi semplici e ai materiali utilizzati che vengono quasi lasciati al loro stato originario. Ottenere un effetto di questo tipo è tutt’altro che facile, ma con i giusti accorgimenti in fase di ristrutturazione si può rendere la cucina il vero fiore all’occhiello della propria casa.

Mattoni, travi in legno, cemento – il design industrial negli edifici storici

Una perfetta cucina in stile industrial è creata dalla combinazione di materiali diversi, in grado di donare allo spazio un tocco personalizzato. Una parete non intonacata può infatti dare esiti diversi in base alle dimensioni, al materiale e alla lavorazione. Negli edifici storici, ad esempio, un’ottima soluzione sono le travi a vista, che con una semplice mano di vernice ricreano un effetto di naturale personalità. Molto di moda in cucina sono anche le pareti in mattoni, e pavimenti o pareti in cemento-resina.

Dal nuovo nasce il vecchio – Il design industrial nelle nuove costruzioni

Anche se sfruttare elementi pre-esistenti ha i suoi vantaggi, non bisogna necessariamente trasferirsi in un edificio storico per avere una cucina in stile industrial. Magari le pareti originali non saranno in mattoni, ma la gamma di opzioni disponibili è molto ampia: basterà scegliere un rivestimento per le pareti. Particolarmente riuscita è la combinazione tra mattoncini rossi e fughe in bianco. Un ottimo abbinamento è anche quello tra arredi in metallo ed elettrodomestici in coordinato.

Se poi vi piace l’estetica del mattone, ma non potete rinunciare alla praticità delle piastrelle, la soluzione migliore sono le piastrelle a forma di mattoni. Queste ultime, nei toni del verde scuro, si abbinano perfettamente a rivestimenti in legno; nelle sfumature dell’azzurro, invece, risplendono in tutta la loro bellezza se affiancate a complementi di arredo bianchi.

L’importanza delle combinazioni

Come per altre stanze della casa, anche in una cucina in stile industrial è importante che i singoli complementi di arredo si adattino al progetto complessivo. La lavorazione del materiale di base gioca qui un ruolo decisivo, per mettere in risalto gli elementi chiave della vostra cucina; ma anche la scelta dei complementi di arredo può essere determinante nell’estetica e nel risultato finale.

Se volete realizzare la cucina dei vostri sogni, potete richiedere un preventivo ai professionisti di SIT DESIGN, che vi guideranno nelle scelte migliori per garantirvi il risultato che desiderate!

Mensole & Co – Un must have che fa tendenza

Grandi o piccole che siano, le pareti non possono essere lasciate spoglie, perché inevitabilmente risultano spente e piatte. Vanno sfruttate a pieno per creare un’atmosfera ricercata e accattivante allo stesso tempo funzionale. Il must have del 2018 è decorarle con composizioni di cornici, foto e oggetti decorativi, appoggiate (e non appese) su ripiani un po’ speciali. È il nuovo modo di allestire le pareti, dove queste mensole (che possono essere in legno, acciaio, metallo, cristallo…) ospitano oggetti, cornici libri e riviste creando un mix interessante che non è solo espositivo, ma racconta la personalità di chi abita la casa.
Candele, piccole piante grasse, e oggetti di design andranno ad impreziosire la composizione artistica della parete. Questo trend permette anche di cambiare facilmente la disposizione dell’allestimento.
Ovviamente equilibrio, armonia e coerenza devono guidare nella scelta dell’allestimento: al bando la monotonia, chiedete ai professionisti SIT Design sapranno consigliarvi la soluzione più adatta a voi.

Nel frattempo, ecco un paio di suggerimenti utili per ambientare mensole e composizioni.

Design scandinavo

Caratterizzato da uno stile minimal inconfondibile, lo stile nordico, è contraddistinto dall’uso di materiali naturali tra cui spicca il legno in ogni sua essenza. In questo caso si potrebbe allestire la parete con mensole e cornici nere, e una galleria fotografica in bianco e nero.

Stile coloniale

Nello stile coloniale dove il legno e l’eleganza sono i protagonisti, è importante ricreare un’atmosfera suggestiva, con complementi classici ma anche stravaganti e sfarzosi dai richiami orientali.

In questo caso si può optare per mensole bianche in legno laccato o decapate, con quadri e cornici in legno intarsiato.

Casa d’inverno: come inserire il bianco nell’arredamento

Il total white in realtà è un universo pieno di inattese sfumature e differenti personalità che permettono il trionfo di un eleganza minimal. Il bianco è infatti molto semplice da abbinare, in quanto si abbina alla perfezione con l’intera palette cromatica, donando luminosità e ampiezza ai locali.

I complementi d’arredo o i mobili in laccato bianco, lucido o opaco sono un’ottima soluzione per integrare il bianco in una zona giorno troppo scura o troppo colorata e rendere più ariosi gli ambienti. Per chi ama lo stile rustico, perfetto anche un arredo shabby chic o provenzale, con pezzi decapati in nuance chiarissime. Gli amanti del moderno possono anche fare un piccolo azzardo, utilizzando il bianco per un pavimento in resina epossidica. Il punto di forza? La resina non presenta fughe e dà l’impressione di camminare sopra una lastra unica che può unire ogni ambiente di casa.

I mobili della cucina ormai sono disponibili in ogni tipo di colore e con ogni genere di effetto materico, ma il bianco torna ad essere ideale per qualsiasi situazione e donando luce all’ambiente. Per rendere uniforme e leggera una cucina si può abbinare il top utilizzando materiali diversi ma sempre di colore bianco.

Se state considerando di rinfrescare gli ambienti della vostra casa, o vorreste una consulenza su come gestire gli interni della vostra abitazione, SIT Design vi offre un servizio completo, efficiente e completamente personalizzato, per realizzare la casa dei vostri sogni. Richiedete un appuntamento con i nostri esperti per rendere i vostri desideri realtà.

Come integrare il vintage nell’arredo di casa

Da qualche anno a questa parte lo stile vintage è una tendenza che sta conquistando ogni ramo del lifestyle. Anche l’interior design si è dimostrato attento a questo particolare mood, scegliendo spesso di inserire pezzi in stile retrò in progetti di arredo moderno.

Non occorre essere un top designer per trasformare casa propria in una dimora che ammicca al vintage, ma è senz’altro obbligatorio agire in maniera sensata, onde evitare di caricare eccessivamente gli ambienti e scadere così nel vecchio. La consulenza degli esperti SIT Design può sicuramente guidarvi verso le scelte giuste.

La regola è dosare bene le aggiunte affinchè accompagnino in modo omogeneo e non stridente lo stile dell’intera casa. Puntare sui complementi d’arredo permette una maggiore libertà, il che è importante se siete fedeli seguaci dei trend di arredamento e vi piace cambiare spesso volto al living o alla zona notte.

Se invece siete convinti che la scelta vintage sia “per sempre” come i diamanti, allora si può considerare l’acquisto di sedute, tendaggi, mobili e illuminazione ispirati alle decadi più di vostro gusto. Attenzione però in questo caso a seguire sempre un filone ben preciso (es. stile industriale, anni 50, coloniale, etc…) per evitare l’effetto bazar dato dalla somma di più epoche.

A volte basta un unico pezzo a cui dare la giusta importanza, come per esempio un vecchio mobile di famiglia restaurato ai suoi splendori. L’illuminazione è un’altro elemento che permette senza sforzo di donare un tocco vintage alle stanze: paralumi anni ‘70 o lampade industriali in metallo sono l’ideale. Per le pareti, potete scegliere poster, stampe e meravigliosi cartelli anni ‘50 in metallo invecchiato; mentre per donare un tocco vintage al salotto, scegliete un bel giradischi che impressionerà i vostri ospiti.

Idee smart per aumentare il valore della vostra proprietà

Il termine “smart” ha acquisito tutto un altro significato in relazione al valore di una proprietà. Dai frigoriferi ai bollitori, le abitazioni moderne sono ricche di elettrodomestici intelligenti, con livelli diversi di connettività, per facilitare la vostra vita domestica. Tuttavia non è soltanto una questione di utilità. Se vi state chiedendo come incrementare il valore della vostra casa, una risposta, nel mondo di oggi, è: tecnologia smart. 

Manutenzione smart del giardino

Un giardino autosufficiente, in grado di restare pulito e rigoglioso anche in assenza di manutenzione costante, non è soltanto un’idea allettante per i proprietari, ma una strategia efficace per chi possiede una seconda abitazione. Anche se nella proprietà non c’è nessuno, il vostro prato e le vostre aiuole potranno essere annaffiate a distanza attraverso un apposito timer, soluzione ideale per chi possiede una casa vacanze o ha una vita sempre molto impegnata. Gli impianti di gocciolamento intelligenti, poi, sono in grado di occuparsi di aiuole e vasi a più livelli, senza rischio di irrigazione eccessiva. Disporre di una simile tecnologia domestica, già attiva e perfettamente funzionante, attrae i potenziali acquirenti alla ricerca di un proprio relais in campagna o di una casa al mare e incrementa, di conseguenza, il valore della vostra proprietà.

Illuminazione responsive

L’illuminazione è parte integrante di una casa e, se ben progettata, può incrementarne il valore. Idee smart per la casa in termini di illuminazione includono infatti modelli per interni ed esterni che si possono gestire in remoto tramite applicazioni dedicate o che sono persino in grado di autoregolarsi a seconda del momento della giornata. Queste applicazioni funzionano anche come sistemi di sicurezza, dando l’impressione che ci sia sempre qualcuno in casa. Per questo, potenziali acquirenti che viaggiano regolarmente sono alla ricerca di proprietà con simili funzioni già installate e operative.

Qualunque sia la soluzione tecnologica che scegliate di adottare per la vostra casa, lasciate che SIT vi guidi nella scelta degli installatori giusti per i migliori servizi. E quando sarete pronti a vendere, SIT Immobiliare saprà consigliarvi le strategie migliori per una vendita rapida e sicura.